(IN) Netweek

CHIAVARI

Domenica 9 aprile sarà  una grande giornata di sport e del ciclismo, Carrozzino: «Grazie a tutti» L’Unione Sportiva Pontedecimo, ideatrice dell’iniziativa, festeggia 110 anni di storia

Share

Allora le possibilità di svago e divertimento nel tempo libero non saranno state granché, se proprio la sera di ferragosto di quel lontano 1907, un gruppo di intraprendenti pontedecimesi decise di fondare l’Unione Sportiva Pontedecimo. Certo non potevano prevedere che la loro creatura arrivasse a celebrare nel 2017 ben 110 anni di attività sportiva. 

«E’ sempre rivolgendo il pensiero a chi non c’è più, che gli attuali soci dell’U.S.Pontedecimo Ciclismo hanno dato vita al 78° Giro dell’Appennino in programma domenica 9 aprile – spiega il presidente Ivano Carrozzino - per l’occasione la corsa sarà affiancata dalla Elah-Dufour Novi, la nota azienda dolciaria di Novi Ligure, in qualità di “main sponsor”. Prenderà la denominazione di Giro dell’Appennino, Gran Premio Elah-Dufour Novi e dopo il ritrovo di partenza presso il Retail Park di Serravalle Scrivia, partirà ufficialmente davanti allo stabilimento Elah. Si concluderà a Chiavari sul lungomare dopo 199 chilometri di percorso con novità di rilievo, rispetto allo scorso anno, che confermeranno l’alto valore tecnico da sempre distintivo della gara».

Solo per questa edizione è stata eliminata la Bocchetta, salita simbolo, perché, posta nella prima parte, avrebbe frazionato troppo la corsa rendendola organizzativamente ingestibile. Nel  finale sono però state inserite le salite di monte Domenico e di Leivi che favoriranno gli atleti migliori e probabilmente un arrivo solitario. Carrozzino può  alzare il pollice in segno di vittoria, grazie all'ausilio di validi collaboratori ce l’ha fatta: «Chiavari ospita per la seconda volta l’arrivo  – prosegue il presidente - il sindaco Roberto Levaggi e il vice sindaco e assessore allo sport Sandro Garibaldi ci hanno sostenuto in ogni dettaglio. Da parte nostra abbiamo fatto tutto quanto era possibile per omaggiare gli sportivi della Città di Chiavari che, con Cogorno e Leivi, per il 2017 hanno ottenuto l’alto riconoscimento di Comunità Europea dello Sport. Coinvolgendo gran parte del Tigullio con un ulteriore passaggio della corsa a Chiavari e con l’attraversamento dei Comuni di Cogorno e di Leivi».

A fianco dell'U.S. Pontedecimo l'impegno costante dell'assessore allo sport della Regione Liguria, Ilaria Cavo e di centinaia di volontari. «Ora dopo mesi di fatiche organizzative è ora di correre. Sarà una grande festa – conclude Carrozzino - capace di unire due regioni, tanti territori. Come solo il ciclismo sa fare. Come solo il Giro dell'Appennino sa realizzare».

Leggi tutte le notizie su "Il Nuovo Levante"
Edizione digitale

Autore:lmm

Pubblicato il: 31 Marzo 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.