(IN) Netweek

CHIAVARI

Giornata mondiale della Terra: tutti al museo! L’attività  estrattiva nel bacino della Val Graveglia non ha provocato ripercussioni ambientali

Share

(bgf) La prima Giornata Mondiale della Terra si celebrò negli Stati Uniti nel 1970 in occasione di una imponente mobilitazione popolare che vide oltre 20 milioni di persone coinvolte, unite da una crescente consapevolezza delle problematiche ambientali che affliggono il nostro pianeta. Oggi l’Earth Day costituisce l’affermazione della cosiddetta «Green Generation» ed è diventato un appuntamento irrinunciabile cui partecipa ogni anno oltre un miliardo di persone in tutto il mondo, con le iniziative più disparate volte a sensibilizzare la popolazione sull’estrema fragilità dell’ambiente in cui viviamo.

Una giornata che al museo minerario di Gambatesa sta molto a cuore in quanto esso propone da sempre un punto di vista privilegiato per osservare la terra: da dentro.

Così anche la miniera, «caldo ventre di madre Terra» come da sempre la considerano i minatori, che custodisce storie e tesori, racconta di uomini e rocce, di ére lontane e del recente passato estrattivo e nella quale ogni passo ripercorre milioni di anni di storia geologica e decenni di fatica umana passati a strapparle uno dei suoi frutti più preziosi, apre al pubblico offrendo uno sconto del 10% sui biglietti di ingresso e concentrando le visite sugli aspetti ambientali e sociali passati e recenti che hanno contraddistinto l’attività mineraria a Gambatesa e nel mondo. Se da un lato, infatti, l’attività estrattiva nel bacino della Val Graveglia non ha presentato ripercussioni ambientali, non si può dire altrettanto di altre realtà non lontane da noi.

In tutto questo, come di consueto, non mancheranno gli approfondimenti sul contesto geologico in cui si sono formati i giacimenti di manganese. Una storia tanto antica quanto affascinante, in particolar modo per i più piccoli quando si parla di Giurassico e soprattutto degli spaventosi ma affascinanti... dinosauri!

Leggi tutte le notizie su "Il Nuovo Levante"
Edizione digitale

Autore:bgf

Pubblicato il: 21 Aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.